Home / Cosa vedere / Alla scoperta dei Colli bolognesi
colli bolognesi

Alla scoperta dei Colli bolognesi

Con l’arrivo della bella stagione cresce la voglia di concedersi un week end di vacanza. Cosa c’è di meglio di paesaggio immerso nel verde per staccare dalla routine lavorativa?
I Colli Bolognesi offrono questa possibilità.

Colli Bolognesi come arrivare

I colli bolognesi sono facilmente raggiungibili da Bologna sia con mezzi propri che con quelli pubblici.
In auto, dalla città di Bologna si può percorrere la SP 569 seguendo la direzione Bazzano-Vignola-Maranello. Arrivati in località Muffa, bisogna svoltare a sinistra sulla SP 27 e percorrerla fino a Savigno.
Per quanto riguarda i mezzi pubblici, in autobus si possono raggiungere i Colli Bolognesi tramite le linee 657 e 658 ( Bologna-Anzola E.-Calcara-Bazzano-Monteveglio-Castelletto di S.-Savigno-Tolè), mentre in treno, dalla stazione centrale di Bologna si può prendere la linea suburbana Bologna- Vignola, con fermata a Bazzano. Da Bazzano occorre proseguire con l’autobus(linea 658).

Colli Bolognesi cosa vedere

Sui Colli Bolognesi è possibile visitare un luogo quasi magico, dove arte e natura si incontrano. Si tratta del giardino botanico Ca’ la Ghironda a Ponte Ronca di Zola Predosa, con più di 15.000 specie di piante, che ospita un museo d’arte a cielo aperto. Nel verde sono custodite 210 sculture di artisti contemporanei. Accanto alle installazioni all’aperto è situato anche un museo di pittura, con opere a partire dal 1500 , e un Atelier per giovani artisti emergenti.

Altro punto di interesse, la storica azienda vinicola “Lodi Corazza”. Si tratta di una cantina a conduzione familiare, attiva da cinque generazione che produce vini importanti DOC come il “Pignoletto” (che prende nome dalla zona in cui si produce), il “Merlot”, il “Sauvignon” e il “Barbera piccolo”. È possibile prenotare una visita con degustazione.

Passeggiate consigliate sui Colli Bolognesi

I Colli Bolognesi sono un territorio ricco di ville e chiese. Grazie a un programma di recupero dei vecchi sentieri, è stato possibile renderne accessibili alcuni, consigliati per le passeggiate. Oggi gli itinerari interamente percorribili sono due. Uno è il sentiero che collega San Michele in Bosco al Parco di Forte Bandiera con un’ora e mezzo di cammino circa. L’altro, salendo per via dell’Osservanza, permette di raggiungere il Parco Villa Chigi, San Michele di Gaibola e l’Eremo di Ronzano.

Mangiare sui Colli Bolognesi: i ristoranti consigliati

Se si desidera mangiare, sui Colli Bolognesi c’è veramente l’imbarazzo della scelta. Prodotti locali e un’atmosfera suggestiva sono offerti dal “Nonno” (a Casaglia) e da ” La Lumiera” ( sui colli di Sabbiuno).
Se si preferisce invece la pizza, ottimi sono il locale “Pepperoni” a pochi minuti dal centro di Bologna) all’interno di una villa ottocentesca, e “L’Antica Grotta” (porta San Mamolo).

Immagine di Serenazammartini (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Cerca anche

Cascata del Golfarone

Le cascate del Golfarone

La stagione estiva è ideale per visitare l’Emilia Romagna: l’assolata Riviera Romagnola attende i turisti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *