Home / Cosa vedere / Cosa vedere a Piacenza
castello di piacenza

Cosa vedere a Piacenza

Visitare Piacenza

Piacenza è una cittadina in Emilia Romagna, colonia Romana e importante centro medievale. Tra colli, borghi medievali, arte, storia e buon cibo questo piccolo centro è l’ideale per una gita fuori porta o un weekend per staccare la spina.

Partiamo da Piacenza centro

Partendo dal cuore della città il luogo più scenografico è Piazza Cavalli così chiamata per la presenza delle due statue equestri, capolavori della scultura barocca. Sempre nella stessa piazza si affacciano il Palazzo Comunale, chiamato Il Gotico, simbolo della città e il Palazzo del Governatore, di impronta neo-classica.
A pochi minuti dalla piazza principale si erge il Duomo, dedicato all’Assunta, uno dei monumenti più importanti del periodo romantico. Sull’imponente facciata domina un rosone e a sinistra il campanile in cotto su cui troneggia un angelo segnavento. Sotto la cella campanaria è possibile notare una gabbia. Alla fine dell’Ottocento è Ludovico il Moro a richiederne la costruzione per rinchiudere gli avversari.
Poco vicino c’è la Basilica di Sant’Antonio, chiesa romanica dedicata al patrono della città e il Teatro Municipale di Piacenza, che ospita diverse rassegne non solo teatrali, ma anche liriche e concertistiche.
Tra le chiese da visitare si segnalano la Chiesa di San Sepolcro, la Basilica di Santa Maria in Campagna e la Chiesa di San Sisto.

Il castello di Piacenza

L’importanza strategica di Piacenza è testimoniata dai numerosi castelli che sono dislocati in tutta la provincia. In città non potete non visitare il Palazzo Farnese, che ospita i musei civici, mostre ed esposizioni temporanee. Il complesso architettornico include il palazzo ducale – costruito nel Cinquecento per volere della duchessa di Parma e Piacenza, Margherita d’Austria – e la cittadella costruita dai Visconti alla fine del Trecento. In origine l’edificio era un castello con quattro torri e circondato da a un fossato.

I musei di Piacenza da non perdere

Anche gli amanti dei musei che decidono di visitare Piacenza rimarranno piacevolmente colpiti dalle proposte della cittadina: dal già citato Palazzo Farnese alla Galleria Ricci Oddi con la galleria d’arte moderna, fino ai Musei del Collegio Alberoni, un seminario con una pinacoteca che include, tre le altre cose, moltissimi quadri di artisti noti. Si segnalano inoltre il Museo di storia Naturale e Kronos-Museo della Cattedrale.
E’ possibile visitare i cinque musei con un unico biglietto a una tariffa agevolata.

Se state pianificando il vostro weekend a Piacenza non dimenticate di assaggiare uno dei tanti piatti tipici della tradizione: dai salumi ai pisarei e faso (gnocchetti e fagioli borlotti lessati) fino al croccante, un dolce di mandorle tostate con miele e zucchero caramellato!

Cerca anche

Cosa vedere a Reggio Emilia

Reggio Emilia è una caratteristica e bella città dell’Emilia Romagna, non ha nulla da invidiare ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *