Home / Dove mangiare / Passatelli in brodo, un piatto della tradizione
come preparare i passatelli in brodo

Passatelli in brodo, un piatto della tradizione

Un piatto tipico dell’Emilia Romagna

 

Il brodo di carne, il Parmigiano Reggiano, la pasta fatta a mano: oggi parleremo di una ricetta tipica dell’Emilia Romagna, i passatelli in brodo.

Se chiedessimo a una persona qualsiasi quale sia la Regione di nascita di questa ricetta, nessuno potrebbe sbagliare: i passatelli in brodo hanno in sé la tradizione culinaria di tutta l’Emilia Romagna.

La preparazione dei passatelli è unica nel suo genere e rispecchia i canoni della pasta all’uovo fatta in casa. In tempi meno recenti le casalinghe emiliane e romagnole facevano i passatelli con un ferro specifico che gli consentiva di dargli quella particolare forma irregolare e bitorsoluta.

I passatelli in brodo, quindi, sono un piatto tipico dell’Emilia Romagna che unisce pazienza e manualità nella preparazione e alla qualità unica delle materie prime della cucina emiliana e romagnola.

 

Gli ingredienti

 

Di seguito gli ingredienti per preparare i passatelli in brodo fatti in casa:

  • Brodo di carne;
  • Uova;
  • Pangrattato;
  • Sale fino;
  • Noce Moscata;
  • Scorza di limone;
  • Parmigiano Reggiano DOP.

 

Il procedimento di preparazione

 

Ecco le fasi cruciali per preparare un ottimo piatto di passatelli in brodo come da tradizione culinaria dell’Emilia Romagna.

  1. Iniziate a cuocere il brodo di carne;
  2. Sbattete le uova e aggiungete un pizzico di sale
  3. Mescolate in una ciotola il pangrattato e parmigiano;
  4. Unite a quest’ultimo la scorza di limone grattugiata;
  5. Versate nel composto le uova

 

Come fare l’impasto dei passatelli

 

Una volta raggiunta questa fase dovrete fare l’impasto per i passatelli, partendo dal composto appena formato.

Per formare l’impasto dei passatelli in brodo leggi con attenzioni le istruzioni che seguono:

  1. Trasformate il composto in amalgama usando la spatola;
  2. Lavoratelo a mano per dargli maggiore compattezza ed elasticità;
  3. Occhio alla consistenza della pasta, aggiungete pangrattato se troppo morbido o brodo se troppo duro;
  4. Confezionate l’impasto nella pellicola per alimenti e lasciatelo riposare per 130 minuti in un luogo asciutto;
  5. Finita l’attesa inseritelo in uno schiacciapatate così da dargli la forma tipica del passatello;
  6. Taglia il composto con il coltello (al momento dell’uscita dallo schiacciapatate) a una lunghezza di circa 4.5 cm.

Lo schiacciapatate può essere direttamente messo sulla pentola in cui il brodo è a bollore, in modo tale da iniziare la fase di cottura una volta che il composto venga tagliato.

 

Come servire i passatelli a tavola

La fase di cottura dei passatelli in brodo termina quando la pasta raggiunge la superficie dell’acqua, questo segnale significa che i passatelli hanno raggiunto il giusto grado di cottura.

Una volta terminata la fase di cottura, i passatelli vanno serviti come da tradizione nel brodo di carne ben caldi. Potete aggiungervi, qualora vogliate, il Parmigiano grattugiato o delle spezie.

Pronti a deliziare i vostri cari con un piatto tipico della tradizione emiliana e romagnola?

 

 

 

Cerca anche

tortellini

I migliori ristoranti tipici romagnoli per turisti

Si sa che i turisti amano la cucina italiana e la tradizione culinaria romagnola privilegia, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *